Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 1045
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 21. Oktober 1919

Regest
Pacelli berichtet über die außenpolitische Lage Deutschlands anhand von Informationen, die er aus einer Berliner Quelle erhielt. Das Zögern Amerikas bei der Ratifizierung des Friedensvertrags wird den Gegnern Wilsons, der amerikanischen Finanzwelt und der Industrie zugeschrieben, die auch eine wirtschaftliche Hegemonie Englands beziehungsweise Frankreichs fürchten. Aus diesem neuen Wetteifern könnte Deutschland einen Vorteil ziehen und in Kürze sein altes Ansehen wieder gewinnen, wie die Einladung Englands an Deutschland, sich zu einem Block gegen Russland zusammenzuschließen, zu zeigen scheint.
Betreff
Notizie politiche.
Eminenza Reverendissima,
Credo non inutile riferire a Vostra Eminenza Reverendissima a titolo di cronaca le seguenti notizie politiche, pervenutemi da fonte berlinese, e che potranno mostrarLe come è giudicata da taluni in Germania l'attuale situazione internazionale.1
Se gli Stati Uniti temporeggiano ancora circa la ratifica del trattato di pace , 2 si potrebbero, si potrebbero secondo3 le vedute di alcuni circoli di Berlino, avere delle grandi sorprese. L'esecuzione del detto trattato potrebbe essere impedita dai nemici di Wilson in maniera tale da aumentare le preoccupazioni segrete, che attualmente travagliano Londra e Parigi circa i piani dell'America. Insomma in circoli competenti di Berlino si penserebbe che il mondo finanziario e industriale americano (il quale avreb-
24v
be scelto i medici per Wilson) considera il trattato di Versailles come un chiffon de papier, che potrebbe essere lacerato alla prima occasione. Non si vede chiaramente a Berlino quale giuoco voglia fare l'America. Si crede però che trattisi di qualche tiro contro l'Inghilterra, dal momento che il Giappone ha affrettato la ratifica, probabilmente per rendere più difficile il giuoco dell'America. Attualmente si farebbero grandi sforzi a Londra per rimettere l'America stessa sulla buona strada. Influentissimi americani, i quali si trovano nelle capitali d'Europa, penserebbero però che l'Inghilterra non avrà felici risultati dal suo lavoro e che presto o tardi verrà fuori una situazione del tutto nuova, che importerà l'annullamento della pace di Wilson.
In New York, nelle alte sfere sociali, si sarebbe persuasi che Wilson in Francia fu sedotto da influenze femminili e corrotto dall'Inghilterra. La di lui malattia sarebbe stata prodotta principalmente dalle minaccie fattegli di rivelazioni sulle vere cause della sua grande condiscendenza verso i desideri dell'Inghilterra. Sempre secondo la stessa informazione, i gruppi finanziari, che studiano la questione della ratifica, seguono con attenzione la situazione economica
25r
della Francia. Essi vogliono veder chiaro che casa [sic] sia da preferire: se dare un colpo contro l'egemonia economica dell'Inghilterra ovvero contro la Francia, e dopo ciò stabilire su che base fondare il trattato di pace. In ogni caso in America si sarebbe tanto più occupati della pace inglese di Wilson, quanto più si delinea un campo di concorrenza fra l'America e l'Inghilterra.
La Germania in questa nuova lotta potrebbe solo guadagnare. L'Inghilterra dovrebbe maggiormente corteggiare la Germania, e la Francia dovrebbe usare toni più dolci verso la medesima. Si spera da taluni in Germania che presto verrà il momento, in cui essa sarà di nuovo circondata di prestigio e che, finalmente, potrà pure dettare le sue condizioni. L'invito fatto dall'Inghilterra alla stessa Germania di prendere parte al blocco contro la Russia è considerato come un segno precursore di questo stato di cose non lontano. Si crede che in ciò l'Inghilterra abbia voluto dimostrare di voler fare qualche cosa senza l'America. E la Germania, o con caute risposte, ovvero aspettando e differendo, cercherà di sfruttare a suo vantaggio la situazione equivoca fra Washington e Londra.
25v
Inchinato umilmente al bacio della Sacra Porpora, con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
24r, oben rechts hds. notiert, vermutlich vom Empfänger: "Acc. ric. col N. 99055, del 3-12-1919".
1Unterstreichung hds. eingefügt, wohl von Gasparri.
2Unterstreichung hds. eingefügt, wohl von Gasparri.
3Hds. gestrichen.
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 21. Oktober 1919 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 1045, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/1045. Letzter Zugriff am: 20.09.2019.
Online seit 04.06.2012, letzte Änderung am 29.09.2014