Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 1119
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 07. August 1925

Betreff
Comunicazione al Governo delle nomine alle Sedi arcivescovili e vescovili, alle Dignità, ai Canonicati e Vicariati nei Capitoli metropolitani e cattedrali in Baviera
Eminenza Reverendissima,
Insieme al relativo Allegato, che qui accluso compio il dovere di ritornare all'Eminenza Vostra Reverendissima, mi è pervenuto il venerato Dispaccio N. 44379 in data del 31 Luglio p. p., relativo al modo con cui dovrà essere data al Governo bavarese comunicazione della provvista delle Sedi arcivescovili e vescovili, delle Dignità, dei Canonicati e Vicariati nei Capitoli metropolitani e cattedrali.
Il Ministero degli Esteri mi aveva già dato confidenzialmente conoscenza delle istruzioni impartite su tale oggetto a cotesto Sig. Ministro, Barone de Ritter, ed io, alla mia volta, mi do premura di trasmettere, egualmente qui unita ed in via strettamente riservata, all'Eminenza Vostra copia delle istruzioni medesime. Il desiderio del Governo che detta comunicazione sia compiuta in maniera uniforme sembrami del tutto legittimo. Parmi invece non necessario, e forse anche men conveniente e decoroso, che in occasione della prov-
42v
vista delle Sedi arcivescovili e vescovili, delle Dignità, dei Canonicati ecc. riservati alla S. Sede debbasi rimettere al Governo copia della Bolla Pontificia, essendo, se non m'inganno, sufficiente che, ad es., il Nunzio Apostolico porti la relativa nomina a cognizione del Ministero degli Esteri colle indicazioni del caso, alla stessa guisa come l'Ordinario notifica al Ministero del Culto le nomine da lui compiute. Aggiungo che il suaccennato modo è ammesso anche nelle anzidette istruzioni del Ministero degli Esteri, nelle quali si legge: "Senza pregiudizio della previa interrogazione da farsi al Governo a norma dell'articolo 14 § 1 del nuovo Concordato, la definitiva nomina di un Arcivescovo o Vescovo potrebbe essere portata dalla S. Sede a conoscenza del Ministero degli Esteri, che ne darà alla sua volta comunicazione al Ministero dell'Istruzione e del Culto, mediante l'invio di una copia della Bolla ovvero in altra guisa colla indicazione del momento, eventualmente diverso dalla data della Bolla stessa, della entrata in vigore del conferimento dell'ufficio. Nei casi, in cui Sua Santità il Papa conferisce Dignità od anche Canonicati ecc. in base ai diritti pontifici di riserva, potrebbe procedersi nello stesso modo ovvero imporre ai nominati l'obbligo di presentare al Ministero dell'Istruzione e del Culto copia della Bolla di nomina".
43r
L'Eminentissimo Sig. Cardinale Faulhaber, Arcivescovo di Monaco, da me interrogato al riguardo, mi ha dichiarato che divide pienamente il surriferito parere.
Chinato umilmente al bacio della Sacra Porpora, con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 07. August 1925 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 1119, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/1119. Letzter Zugriff am: 12.11.2019.
Online seit 24.06.2016