Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 12394
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 06. Oktober 1922

Regest
Pacelli übersendet ein Gesuch um die Angliederung der deutschen Restgebiete der Diözese Kulm an das Bistum Ermland. Der Nuntius befürwortet eine zumindest provisorische Lösung, doch der Breslauer Fürstbischof Kardinal Bertrams machte energisch darauf aufmerksam, dass die Ernennung des Ermländer Bischofs zum Apostolischen Administrator der genannten Gebiete entsprechende Bestrebungen Polens und der Tschechoslowakei für die dortigen Gebiete des Fürsbistums Breslau hervorrufen würde. Das preußische Kultusministerium teilt Bertrams Auffassung.
Betreff
Sui territori della diocesi di Culma situati ad est del corridoio polacco e rimasti alla Germania
Eminenza Reverendissima,
Compio il dovere di trasmettere all'Eminenza Vostra Reverendissima la qui acclusa supplica, diretta ad ottenere che i territori della diocesi di Culma, situati ad est del corridoio polacco e rimasti alla Germania, vengano uniti a quella di Ermland.
Le difficoltà, in cui versano le parrocchie in detti territori, sono realmente gravi e sembrano quindi esigere un qualche provvedimento, almeno provvisorio. L'Emo Sig. Cardinale Bertram teme tuttavia vivamente che, se Mons.  Vescovo di Ermland (od altro ecclesiastico) venisse nominato "Amministratore Apostolico" per quella regione (la quale, del resto, non comprende che undici parrocchie e "curazie" con appena quattordicimila anime), la Polonia
20v
e Czeco-Slovacchia esigerebbero subito egualmente senza dubbio la corrispondente nomina di un Amministratore Apostolico per le parti della diocesi di Breslavia situate in questi Stati, con serie conseguenze, (così afferma il sullodato Emo) anche di ordine economico, per la diocesi stessa, i cui beni si trovano, come è noto, in territorio czeco. Il Ministero del Culto prussiano (secondo che ho appreso oggi dal Consigliere segreto Sig.  Niermann) divide il modo di vedere del Cardinale Bertram.
Nel riferire quanto sopra, come di dovere, all'Eminenza Vostra, m'inchino umilmente al bacio della Sacra Porpora e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 06. Oktober 1922 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 12394, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/12394. Letzter Zugriff am: 11.04.2021.
Online seit 31.07.2013, letzte Änderung am 25.04.2017