Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 13368
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
[München], 01. Juni 1923

Regest
Pacelli leitet den Wunsch des Abts von Maria Laach Ildefons Herwegen OSB weiter, der den Papst um die Erlaubnis für die Familie und Nachfahren des Fürsten zu Löwenstein-Wertheim-Rosenberg bittet, die Benediktinerinnen Abtei St. Hildegard in Eibingen wenigstens ein Mal im Jahr betreten zu dürfen.
Betreff
Ingresso nella clausura dell'Abazia delle Benedettine di S. Hildegard
Il Rev.mo P.  Abate di Maria Laach O. S. B. mi scrive quanto segue:
"L'Abazia delle Benedettine di S. Hildegard in Eibingen, presso Rüdesheim (Renania), sottoposta alla mia giurisdizione, è una fondazione del defunto Principe Carlo di Löwenstein (in religione P. Raimondo). In passato alla Famiglia del fondatore era permesso l'ingresso nella clausura di detta Abazia; ma dopo l'entrata in vigore del nuovo Codice abbiamo considerato tale privilegio come non più esistente. Però alla Famiglia del Principe Luigi di Löwenstein, in particolar modo alle Signore, riesce assai gravoso di non poter più visitare l'interno del Monastero. Tanto l'Abbadessa come anche io permetteremmo volentieri a quella Famiglia principesca l'ingresso nel Monastero medesimo almeno una volta all'anno. Perciò mi rivolgo all'E. V. colla preghiera di voler implorare dal S. Padre per i discendenti del fondatore dell'Abazia di S. Hildegard la grazia di poter entrare nella clausura di questa fondazione della loro Famiglia".
Nel sottoporre tale domanda alla benevola considerazione dell'E. V. R., m'inchino
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 01. Juni 1923 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 13368, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/13368. Letzter Zugriff am: 22.09.2019.
Online seit 23.07.2014, letzte Änderung am 25.02.2019