Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 15149
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
Berlin, 27. September 1925

Betreff
Sulla nomina di un nuovo Amministratore Apostolico in Tütz
Eminenza Reverendissima,
Facendo seguito al mio rispettoso Rapporto N. 33436 del 26 Agosto p. p. e riferendomi al venerato Dispaccio dell'Eminenza Vostra Reverendissima Nr. 45744 del 5 corrente, mi permetto ora di proporre per l'ufficio di Amministratore Apostolico ad nutum S. Sedis in Tütz il Rev.  Bernardo Gramse , Preposto e decano in Schneidemühl, località situata nel territorio della Amministrazione medesima. Il detto ecclesiastico, nato nell'anno 1876, ordinato sacerdote nel 1900, viene lodato come attivo e zelante, e si spera altresì che egli riesca ad attuare, − malgrado le difficoltà che si teme possano opporre il Governo ed i protestanti, − il trasferimento della residenza dell'Amministratore Apostolico da Tütz −
37v
luogo scelto dal defunto Mons.  Weimann, ma assai sfavorevole per la sua situazione e per le difficili comunicazioni, − a Schneidemühl, ove il Gramse già attualmente dimora. Nel Dicembre dello scorso anno egli dovette subire una operazione; il suo stato di salute sembra però ora buono. Da parte del Ministero del Culto prussiano la sua nomina non incontra alcuna obbiezione.
Avevo prima pensato di sottoporre alla S. Sede la scelta del Can.  Piontek di Breslavia o del parroco Kaller di Berlino, i quali sarebbero stati ambedue soggetti sommamente idonei per l'ufficio in discorso; ma l'Ordinario dei medesimi, Emo Sig.  Cardinale Bertram, da me confidenzialmente interrogato, mi ha risposto che non potrebbe in alcun modo privarsi dell'opera loro nella sua diocesi.
In occasione della nuova nomina sarebbe, poi, a mio subordinato parere, opportuno, affine di togliere dubbi già sorti durante il governo del summenzionato Mons. Weimann, che la S. Sede determinasse le facoltà dell'Amministratore Apostolico in parola, dichiaran-
38r
do in qual modo si applichino ad esso analogamente i canoni 312 e seg.  del Codex iuris canonici "De Administratoribus Apostolicis", i quali riguardano per sé il regimen dioecesis canonice erectae.
Chinato umilmente al bacio della Sacra Porpora, con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
37r, rechts unterhalb des Datums hds. von unbekannter Hand notiert, vermutlich vom Empfänger: " r. c. c. "; rechts unterhalb des Datums, neben der Notiz "r. c. c." hds. von unbekannter Hand notiert, vermutlich von einem Angestellten des Staatssekretariats: "n. 5".
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 27. September 1925 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 15149, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/15149. Letzter Zugriff am: 23.08.2019.
Online seit 24.06.2016, letzte Änderung am 01.09.2016