Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 15374
Gasparri, Pietro an Pacelli, Eugenio
Vatikan, 31. Dezember 1925

[Kein Betreff]
Ill.mo e Rev.mo Signore,
Mi è regolarmente pervenuto il rapporto della S. V. Ill.ma e Rev.ma in data del 12 dicembre u. s., col quale Ella mi parla delle difficoltà circa la nomina del nuovo Amministratore Apostolico di Tütz.
Dal momento che la nomina del Rev.mo Gramse non può essere presa in ulteriore considerazione pel fatto che egli non possiede sufficientemente la lingua polacca necessaria nel territorio della Amministrazione in parola, il Santo Padre è d'avviso che si debba nominare il Rev.mo Canonico Paech, confidando la cosa alla Sua ben nota abilità e destrezza, perché codesto Governo non frapponga le difficoltà, che Ella mi segnalava col suo rapporto n. 33436 del 26 agosoto dello scorso anno.
Infatti, senza prendere in esame, come Ella ben di-
64v
ceva, le pretese di codesto Governo circa i presunti privilegi contenuti nella Bolla "De salute animarum", la S. V. ben conosce che per la nomina di un Amministratore Apostolico "ad nutum Sanctae Sedis" è prassi comune di non sentire, in precedenza, il governo che potrebbe avere interesse.
D'altra parte essendo, come si disse, un Amministratore Apostolico ad nutum Sanctae Sedis, il Rev.mo Paech continuerà a restare Canonico della Metropolitana di Posen, dove ritornerà, compiuto il suo mandato.
Con ciò viene quindi a cessare il timore del governo prussiano, che tiene, come Ella mi diceva, a che i sacerdoti tedeschi rimangano in Polonia melle loro mansioni.
Pregando pertanto la S. V. di tenermi informato circa questo affare, profitto dell'occasione per raffermarmi coi sensi della più distinta stima
Di V. S. Ill.ma e Rev.ma
Servitore
P. Card. Gasparri
Empfohlene Zitierweise:
Gasparri, Pietro an Pacelli, Eugenio vom 31. Dezember 1925 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 15374, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/15374. Letzter Zugriff am: 27.10.2020.
Online seit 24.06.2016, letzte Änderung am 29.01.2018