Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 16065
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
Berlin, 02. März 1926

Betreff
Trasmettesi istanza di Mons. Arcivescovo di Bamberga relativa a prestito
Eminenza Reverendissima,
Il Revmo Mons.  Giacomo de Hauck , Arcivescovo di Bamberga, venne ieri mattina a visitarmi e mi parlò di un prestito di cinque milioni di dollari, che egli, come Presidente del Gesamt-Steuerverband delle otto diocesi della Baviera, era venuto a concludere in Berlino, affine di render possibile, dopo le gravissime perdite causate dalla guerra e dalla inflazione, la indispensabile costruzione di chiese, seminari ed altri istituti ecclesiastici. Poiché in Germania si esigono alti interessi, si era preferito di ottenere tale prestito da banchieri americani. Il prelodato Arcivescovo mi domandò, se richiedevasi all'uopo la licenza della S. Sede. Da parte mia dichiarai anzitutto che, trattandosi di affare riguardante la Baviera, non ero competente nella materia, ma
39v
bensì il Nunzio Apostolico di Monaco; tuttavia, dietro rinnovata ed insistente preghiera di Mons. Hauck, gli risposi, come parere puramente privato e personale, che, a mio avviso, sebbene il summenzionato Gesamt-Steuerverband non sia una istituzione strettamente ecclesiastica, nondimeno sembravami nel caso, almeno ad cautelam, necessaria la suaccennata licenza a norma del can. 1538, e lo consigliai quindi a rivolgersi alla S. Sede per il conseguimento della medesima. La sera Mons. Arcivescovo tornò nuovamente per significarmi che, essendo tutto concluso, non poteva senza grave pericolo e danno ritardare la firma del relativo contratto. Egli mi ha fatto perciò avere oggi la qui acclusa istanza, con cui implora dal S. Padre la ratificazione del contratto stesso ed in pari tempo la facoltà che la somma anzidetta possa venire distribuita alle singole parrocchie ed agli altri istituti ecclesiastici secondo il giudizio dell'Ordinario e colle debite cauzioni. Mons. Hauck supplica istantemente per una
40r
risposta il più possibile sollecita.
Nel raccomandare la cosa alla benevola considerazione dell'Eminenza Vostra Reverendissima, m'inchino umilmente al bacio della Sacra Porpora e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 02. März 1926 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 16065, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/16065. Letzter Zugriff am: 24.08.2019.
Online seit 29.01.2018