Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 1625
Gasparri, Pietro an Pacelli, Eugenio
Vatikan, 24. August 1917

Regest
Gasparri übersendet Pacelli ein Telegramm der britischen Regierung. Den darin enthaltenen Erklärungen schließt sich die französische Regierung an. Er legt die britische Antwort auf die Friedensnote Wilsons bei und verweist auf das Fehlen einer offiziellen deutschen Erklärung zur Belgienfrage. Gasparri weist den Nuntius an, selbige Erklärung und präzise Informationen über die Forderungen der Reichsregierung an die Entente in Bezug auf Belgien einzuholen. Die deutsche Antwort wird Gasparri anschließend an die britische Regierung weiterleiten.
[Kein Betreff]
con inserto
Illmo e Revmo Signore,
Mi affretto ad inviare alla S. V. Illma l'acclusa copia di un telegramma consegnatomi da questo Ministro d'Inghilterra; il Governo francese si associa alle dichiarazioni espresse nello stesso telegramma.
Allo stesso tempo, per norma di V. S. aggiungo la risposta a stampa del 10 Gennaio 1917, data dal Governo inglese alla Nota del Presidente Wilson; risposta alla quale si riferisce l'ultima parte del menzionato telegramma.
Particolarmente su di un punto del telegramma mi preme chiamare l'attenzione della S. V. ed è quello che si riferisce al Belgio. Non si può negare che sino ad oggi manca una dichiarazione ufficiale e precisa delle intenzioni della Germania di ristabilire la completa indipendenza del Belgio e di compensare i danni arrecatigli con la guerra. La stessa mozione approvata dal Parlamento Tedesco non è impegnativa per il Governo.
64v
Prego pertanto V. S. di fare il possibile a fine di ottenere tale dichiarazione, ed in pari tempo una indicazione precisa in che consisterebbero quelle garanzie di indipendenza politica, economica, e militare che la Germania esige.
In tal modo la Santa Sede, rispondendo al telegramma in parola potrebbe far conoscere al Governo Inglese quali sono realmente le intenzioni della Germania in questo punto importantissimo.
E' superfluo raggiungere [sic] che se tale dichiarazione fosse soddisfacente, si sarebbe fatto un passo notevole per facilitare il conseguimento degli scopi che la Santa Sede si è proposta.
Aggiungo infine per sua norma, che questo Ministro Inglese ha informato il suo Governo che io risponderò al menzionato telegramma, dopo aver ricevuto risposta da V. S. 
Pregandola di restituirmi il documento a stampa profitto dell'incontro per raffermarmi con sensi di distinta e sincera stima
di V. S. Illma e Revma
Affmo per servirla
P. Card. Gasparri
Empfohlene Zitierweise:
Gasparri, Pietro an Pacelli, Eugenio vom 24. August 1917 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 1625, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/1625. Letzter Zugriff am: 27.01.2021.
Online seit 20.12.2011