Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 19667
Pacelli, Eugenio an Merry del Val, Raffaele
Berlin, 18. Juni 1927

Betreff
Sul libro di Ernesto Michel "Politik aus dem Glauben"
Eminenza Reverendissima,
Mi è pervenuto il venerato Dispaccio N. 333,27 in data del 5 corrente, relativo alla pubblicazione di una eventuale condanna del libro di Ernesto Michel "Politik aus dem Glauben".
È bensì da prevedere che una simile pubblicazione solleverebbe critiche e proteste da parte sia della stampa liberale, come anche, pur troppo, dei cattolici di tendenze avanzate. Tale agitazione potrebbe anche essere sfruttata per acuire ancor più la<e>1 difficoltà delle già tanto ardue trattative concordatarie. Malgrado ciò, il pericolo, che presentano le nuove correnti moderniste, di cui il Michel si è fatto l'esponente nella succitata sua opera, sembrami in realtà talmente grave e capace (a differenza del noto movimento dell'Alta Chiesa Ecumenica e dell'Una Sancta) di propagarsi specialmente fra il giovane laicato
7v
e clero della Germania, che si dovrebbero, a mio modesto avviso, piuttosto subire i suaccennati inconvenienti, anziché lasciare estendersi un così gran male. Parmi quindi subordinatamente che la risposta al quesito propostomi da Vostra Eminenza Reverendissima possa essere affermativa.
Mi permetto di aggiungere che, circa un mese fa, avendo avuto occasione di scrivere all'Ordinario del Michel, Revmo Mons.  Kilian, Vescovo di Limburg, richiamai la di lui attenzione sul deplorevole scritto in discorso, mostrandogli la convenienza che la stampa cattolica in Germania ne confuti <le>2 erronee dottrine e la competente Autorità ecclesiastica le riprovi pubblicamente. Il sullodato Vescovo mi ha risposto che si occuperà della cosa, e so che ha già affidato ad alcuni teologi della Compagnia di Gesù l'esame del libro. In tal guisa confido che la pubblica opinione potrà essere meglio preparata ad una eventuale condanna di cotesta Suprema, e la odiosità (coi conseguenti attacchi) non ricadrà tutta sulla S. Sede.
Nel sottoporre quanto sopra con ogni umiltà all'alto senno dell'Eminenza Vostra, m'inchino al bacio della Sacra Porpora, e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
1Hds. gestrichen und eingefügt von Pacelli.
2Hds. eingefügt von Pacelli.
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Merry del Val, Raffaele vom 18. Juni 1927 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 19667, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/19667. Letzter Zugriff am: 15.08.2020.
Online seit 25.02.2019