Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 2186
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 07. Juni 1917

Regest
Bei der Reichsregierung sind Informationen über den Stand der Annahme eines Abkommens zum Austausch von inhaftierten französischen und deutschen Priestern einzuholen. Schon Aversa sei bei dem Münchener Ministerium vorstellig geworden; dieses habe aber bis jetzt keine Antwort von Berlin erhalten. Pacelli bedauert die Verzögerung; eine Umgehung dieses offiziellen Wegs und die Einschaltung Erzbergers könnte jedoch Ressentiments des Ministeriums hervorrufen.
Betreff
Scambio dei prigionieri
Eminenza Reverendissima,
Mi è pervenuto regolarmente il venerato dispaccio N. 32264 del 25 maggio p. p., col quale Vostra Eminenza Reverendissima mi ordinava di adoperarmi presso il Governo di Berlino, per ottenere le indicazioni relative al numero degli ecclesiastici francesi internati in Germania; allo scopo di concludere l'accordo progettato fra la Germania e la Francia per lo scambio dei sacerdoti prigionieri senza limiti di età.
Ora mi pregio di riferire a Vostra Eminenza che fino dal 28 marzo p. p., il compianto Mgr.  Aversa – in seguito agli ordini impartitigli da Vostra Eminenza col dispaccio N. 27184 del 1 dello stesso mese – presentò una Nota a questo Ministro degli Esteri, avente per oggetto la richiesta delle indicazioni in parola.
Fino ad oggi non è pervenuta alcuna risposta alla
40v
Nota suddetta, e, malgrado le mie insistenti, ripetute, vive premure in proposito, non è stato possibile ottenere le richieste informazioni.
Questo Minist<e>ro1 degli Esteri dichiara di avere subito, fino dal 28 marzo, scritto in riguardo a Berlino ed avere ripetuto anche ultimamente la richiesta, ma senza risultato.
Io non mancherò di rinnovare le insistenze; ma intanto non posso non far rilevare a Vostra Eminenza le difficoltà delle trattative col Governo di Berlino per il tramite di questo Ministero degli Esteri. Gli affari si trascinano per una durata lunghissima e difficilmente si riesce poi ad avere una risposta categorica. Non so per quale ragione ciò avvenga; ma il fatto è indiscutibile. Per il tramite del Signor Erzberger le trattative riescono più spedite; però, oltre che il prelodato Signor Deputato non riveste un carattere ufficiale per trattare, questo Ministero degli Esteri rimarrebbe offeso se fosse messo da parte nelle relazioni fra la Nunziatura ed il Governo Centrale.
41r

Io spero che in occasione del mio progettato viaggio a Berlino possa trovare un mezzo che, pur senza urtare le suscettibilità del Governo bavarese, sia più sicuro e più rapido per la spedizione degli affari.
Chinato al bacio della S. Porpora con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di rassegnarmi
della Eminenza Vostra Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
1Hds. eingefügt von Pacelli.
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 07. Juni 1917 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 2186, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/2186. Letzter Zugriff am: 07.04.2020.
Online seit 24.03.2010, letzte Änderung am 25.02.2019