Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 4132
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 20. Oktober 1920

Regest
Pacelli berichtet über den Besuch des bayerischen Kultusministers Franz Matt, der aufgrund eines Gesetzesentwurfs für das Reichsschulgesetz seine Anmerkungen zur sogenannten Pacelli-Punktation II zurückstellen musste. Der Nuntius erhielt den Text des Gesetzesentwurfs, der im Reichsschulausschuss diskutiert werden soll, auf vertraulichem Wege von Matt. Der Kultusminister bedauert den Entwurf sehr, mit dem das Reich die Gemeinschaftsschule zum Schaden der Bekenntnisschule und im Gegensatz zu Artikel 146, Absatz 2 der Weimarer Reichsverfassung durchsetzen wolle, was zu einem Konflikt zwischen Bayern und Berlin führen könnte. Solange diese Frage nicht geklärt sei, sieht sich Matt außerstande, eine Antwort auf die Pacelli-Punktation II zu geben.
Betreff
Trattative per il Concordato bavarese – Questione scolastica1
Eminenza Reverendissima,
Oggi, come soglio fare abbastanza frequentemente, mi sono recato a visitare questo Signor Ministro del Culto, sempre allo scopo di sollecitare, in conformità del desiderio della Santa Sede, le trattative per il Concordato bavarese. Il Signor Matt mi ha detto che egli era in procinto di rimettermi (in continuazione del Promemoria già da me comunicato all'Eminenza Vostra Reverendissima col rispettoso Rapporto Nr. 17896 dell'11 Settembre scorso) la risposta ai punti concernenti l'importantissimo argomento della scuola, allorché gli è testé giunto da parte del Ministero dell'Interno di Berlino un progetto di legge per il Reich su quella materia, in seguito al quale egli ha dovuto necessariamente sospendere l'invio di detta risposta. Il Sig. Matt
105v
il quale dietro mia richiesta mi ha favorito confidenzialmente copia del progetto in discorso (che deve servire come prima base di discussione per la Commissione incaricata della questione scolastica in GermaniaReichsschulausschuss), si è espresso contro il medesimo in termini assai forti, giacché esso 1°) tenderebbe a generalizzare, secondo i postulati dei socialisti (il Sig. Ministro crede anzi di vedervi la mano dell'ex-Ministro Presidente bavarese Sig.  Hoffmann), la scuola comune a tutti i fanciulli senza distinzione di religione (Gemeinschaftsschule), e ad ostacolare e limitare invece sempre più la scuola confessionale (Bekenntnisschule); 2°) colle sue dettagliate disposizioni verrebbe a togliere praticamente ai singoli Stati il diritto, riconosciuto loro nell'articolo 146 capoverso 2 della Costituzione del Reich, di regolare da sé stessi i particolari della legislazione scolastica. I rappresentanti della Baviera perciò, nella conferenza che si terrà in Berlino il 27 corrente per discutere il progetto summenzionato, lo combatteranno energicamente, e qualora non fosse data loro soddisfazione, sorgerebbe, a parere del Signor Ministro, un conflitto, il quale potrebbe provocare gravi conseguenze politiche ed una scissione fra la Ba-
106r
viera e Berlino. È chiaro però, ha concluso il Sig. Matt, che, finché la questione non sarà chiarita, gli è pur troppo impossibile di inviarmi la desiderata risposta.
Nel riferire quanto sopra, come di dovere, all'Eminenza Vostra, m'inchino umilmente al bacio della Sacra Porpora e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
105r, über und zwischen dem Briefkopf, hds. von fremder Hand, vermutlich vom Empfänger: "Sommario / IX / Rapporto di Mgr. Pacelli n. 18297 in data 20 ottobre 1920 intorno alla questione scolastica in Baviera".
1Betreffzeile hds. durchgestrichen, vermutlich vom Empfänger.
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 20. Oktober 1920 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 4132, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/4132. Letzter Zugriff am: 20.08.2019.
Online seit 14.01.2013, letzte Änderung am 29.09.2014