Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 7438
Gasparri, Pietro an Pacelli, Eugenio
Vatikan, 09. Januar 1920

Regest
Gasparri übersendet eine Bittschrift ehemaliger italienischer Kriegsgefangener an den Heiligen Vater, die für den Kommandoführer im Kriegsgefangenenlager Ober-Jastrzemb, der sie menschlich behandelt haben soll, eine Auszeichnung erbitten. Der Nuntius wird angewiesen, die unglaubwürdig erscheinenden Aussagen zu überprüfen und Kisky gegebenenfalls im Namen des Heiligen Vaters für sein Verhalten zu loben und ihm den Apostolischen Segen zu spenden.
[Kein Betreff]
Illmo e Rev.mo Signore,
Alcuni ex-prigionieri italiani che, a quanto si asserisce, sarebbero tuttora in Germania umiliano al Santo Padre il qui unito indirizzo, nel quale si chiede nientemeno che una onorificenza per un buon militare tedesco che li trattò umanamente.
Pur lasciando da parte la richiesta e supponendo vero l'esposto, la Santità Sua non sarebbe aliena dal far giungere al detto militare e ai suoi beneficati una paterna parola di approvazione e di lode, nonché la sua augusta benedizione, se nonché sembra opportuno rimettere la cosa al prudente giudizio della S. V. Illma, la quale potrà facilmente aver modo di verificare la cosa, che qui sembra poco credibile, e di aver notizia più esatta delle persone in parola.
In caso, come è da credere, ella non troverà inconvenienti si ritenga fin d'ora autorizzata a interpretare il pensiero
11v
di Sua Santità e ad esprimerlo all'interessato nel modo migliore.
Ringraziandola anticipatamente di quanto crederà poter fare al riguardo, mi valgo volentieri del nuovo incontro per raffermarmi con sensi di distinta e sincera stima
di V. S. Illma
Aff.mo per servirla
P. Card. Gasparri
Empfohlene Zitierweise:
Gasparri, Pietro an Pacelli, Eugenio vom 09. Januar 1920 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 7438, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/7438. Letzter Zugriff am: 14.12.2019.
Online seit 14.01.2013