Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 9393
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 19. Juni 1917

Regest
Pacelli bittet um die Verleihung der Komtur des Gregoriusordens für Freiherrn von Reitzenstein, der ihm wie schon Aversa als Kammerherr und Zeremonienmeister des Königshofes zugewiesen wurde. Er begründet dies mit den zahlreichen Diensten, die Reitzenstein dem Nuntius erwies, sowie mit den bisherigen Usancen.
Betreff
Concessione di onorificenza al Barone di Reitzenstein
Eminenza Reverendissima,
In occasione dei vari ricevimenti che hanno avuto luogo pel mio ingresso a Monaco, è stato addetto alla mia persona, in qualità di Cerimoniere di Corte, il Signor Barone Giovanni von Reitzenstein Ciambellano di Corte e Consigliere Governativo.
Il sullodato Signor Barone è lo stesso che adempì il medesimo ufficio presso il compianto Mgr. Aversa.
Come allora, così anche questa volta, il Barone von Reitzenstein si è mostrato pieno di deferenza ed ossequio pel Rappresentante Pontificio e molto zelante ed attivo nell'adempimento della sua missione.
Essendo pertanto antica consuetudine che il Cerimoniere di Corte, addetto nella menzionata occasione
125v
alla persona del Nunzio, riceva una distinzione Pontificia, ed avendo già il Signor Barone von Reitzenstein avuto la Commenda dell'Ordine di S. Gregorio Magno (classe civile) in seguito al servizio prestato alla persona del mio Predecessore, pregherei Vostra Eminenza Reverendissima a volersi compiacere di ottenere al più volte lodato Signor Barone dalla benignità del Santo Padre la Placca del medesimo Ordine e nello stesso tempo l'esenzione delle relative tasse.
Quanto ad informazioni sul conto del Barone von Reitzenstein non posso che riferirmi a quelle, che furono trasmesse a Vostra Eminenza dal rimpianto Mgr. Aversa col suo Rapporto N. 145 dell'8 febbraio di quest'anno.
Mi chino al bacio della S. Porpora e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
della Eminenza Vostra Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
125r, oberhalb des Briefkopfes, hds. von fremder Hand, vermutlich vom Emfpänger: "concesso".
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 19. Juni 1917 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 9393, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/9393. Letzter Zugriff am: 21.08.2019.
Online seit 24.03.2010, letzte Änderung am 18.09.2015