Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 9409
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 18. September 1917

Regest
Pacelli übermittelt Bezug nehmend auf seinen Bericht Nr. 725 vom 23. Juli 1917 die vom Kommissariat der Reichsregierung beim polnischen Provisorischen Staatsrat in Warschau erhaltenen Informationen über den Besitz von Eugenio Leonardi Zielinski. Nach Angaben der früheren und aktuellen Meldeführer befinden sich die Wohnungen unter Zwangsverwaltung und alle formellen Obliegenheiten wurden erledigt.
Betreff
Proprietà del Signor Leonardi-Zielinski in Varsavia
Eminenza Reverendissima,
Facendo seguito al mio rispettoso rapporto N°. 725 del 23 luglio1 p. p., relativo alle proprietà del Signor Eugenio Leonardi Zielinski, polacco, dimorante in Roma, mi do premura di trasmettere a Vostra Eminenza Reverendissima le seguenti informazioni avute dal Commissariato del Governo germanico presso il Consiglio di Stato provvisorio in Varsavia.
"Nell'affare delle case in via Dougla l'antico Amministratore Signor Wojcicki dichiara quanto segue: Sono stato amministratore delle case fino al 1° maggio 1917. Da questo momento le case vennero messe sotto un'amministrazione forzosa (Zwangsverwaltung). Fino a quel giorno io ho adempiuto a tutti gli obblighi. Così le imposte come gli interessi del prestito del Städtischer Kreditverein sono stati pagati regolarmente. Le case si trovano in buone condizioni.
L'attuale amministratore delegato Signor St. Apelkowski, proprietario di fabbriche, dichiara che
161v
le case in via Dougla NN°. 32 e 34 non sono state occupate dai Russi durante la guerra.
Il 1° maggio dette case vennero messe sotto controllo. Erano necessarie alcune riparazioni che furono eseguite. Quando l'amministrazione forzosa cominciò, la metà degli appartamenti era vuota; ora tutti gli appartamenti sono affittati. Imposte e interessi sono pagati e non vi è da temere un sequestro o pignoramento. Le case vengono regolarmente amministrate. Il Signor Wojcicki è amministratore (Meldeführer) delle case."
Chinato al bacio della S. Porpora con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di rassegnarmi
dell'Eminenza Vostra Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
1"N°. 725 del 23 luglio" hds. unterstrichen, vermutlich vom Empfänger.
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 18. September 1917 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 9409, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/9409. Letzter Zugriff am: 17.01.2021.
Online seit 24.03.2010, letzte Änderung am 29.09.2014