Dokument-Nr. 1096
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 18. Dezember 1922

Regest
Pacelli übersendet ein Gesuch des äußert angesehenen Franziskaners Blattmann bezüglich der Offenbarungen der Maria Dürr, der angesichts der gespaltenen Meinungen über die besagten Offenbarungen um eine Stellungnahme des Papstes bittet.
Betreff
Trasmettesi istanza del M. R. P. Bonaventura Blattmann O. F. M.
Eminenza Reverendissima,
Il M. R. P. Bonaventura Blattmann O. F. M., Lettore di S. Teologia ed ex-Ministro Provinciale di Baviera, mi ha pregato di far pervenire nelle Auguste Mani del S. Padre la qui acclusa istanza concernente le rivelazioni, che avrebbe avuto una pia donna, Maria Dürr, ed in base alle quali dovrebbe costituirsi una religione delle Vittime del S. Cuore di Gesù.
Senza entrare in alcun modo nel merito della istanza medesima, mi sia permesso tuttavia di riferire all'Eminenza Vostra Reverendissima che il menzionato Padre (come mi ha confermato testé anche l'attuale Revmo P.  Provinciale) è un religioso, il quale non solo ha occupato nell'Ordine importanti cariche, ma eccelle per pietà, umiltà e zelo, e gode anzi nel popolo fama di santo. Per ciò che riguarda le anzidette rivelazioni, i pareri dei Padri, che hanno esaminato gli scritti della Maria Dürr, sarebbero invece divisi. Il P. Bonaventura Blattmann, del resto,
57v
come risulta dalla supplica in discorso e mi ha pure dichiarato egli stesso a voce, non desidera che di conoscere il giudizio del Sommo Pontefice, a cui si uniformerà pienamente, certo di compiere così la volontà divina.
Chinato umilmente al bacio della s. Porpora con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di
confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 18. Dezember 1922, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 1096, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/1096. Letzter Zugriff am: 24.05.2024.
Online seit 31.07.2013, letzte Änderung am 25.04.2017.