Dokument-Nr. 2600
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 26. Oktober 1917

Regest
Unterstaatssekretär von dem Bussche bittet Pacelli schriftlich darum, sich für den Hotelbesitzer Arthur Geissler zu verwenden, der in Paris festgenommen und zu vier Jahren Freiheitsstrafe verurteilt worden ist. Trotz der Bemühungen der Reichsregierung und der vorangegangenen Einschaltung des Papstes sei das Begnadigungsgesuch ungehört geblieben. Von dem Bussche erwähnt die wohlwollende Annahme der Gesuche zugunsten der Kriegsgefangenen, die die Reichsregierung in der Vergangenheit gezeigt hat, und bittet um einen erneuten Schritt des Heiligen Stuhls in diesem Sinn. Ein Erfolg des Heiligen Stuhls würde, wie von dem Bussche unterstreicht, die deutschen Militärbehörden zu einer größeren Nachgiebigkeit gegenüber den Begnadigungsgesuchen des Heiligen Stuhls für ausländische Verurteilte führen.
Betreff
Raccomandazione in favore del Signor Arturo Geissler
Eminenza Reverendissima,
Sua Eccellenza il Signor <Barone>1 von dem Bussche, Sotto-Segretario di Stato agli Affari Esteri di Berlino, – col quale, come ho avuto già altre volte occasione di riferire all'Eminenza Vostra Reverendissima, tratto le questioni, specialmente di ordine generale, relative allo scambio dei prigionieri, alle deportazioni, ecc., – mi ha interessato con<in una Sua>2 lettera in data 3 del 23 corrente (che mi faccio un dovere di riprodurre qui appresso tradotta in italiano) in favore del Signor Arturo Geissler, che io, nell'interesse del buon esito delle trattative suaccennate e delle altre domande di grazia da parte della Santa Sede, ardisco alla mia volta raccomandare vivamente alla bontà dell'Eminenza Vostra:
"Prego V. E. di permettermi di attirare la Sua attenzione sopra il caso del suddito tedesco Signor Arturo Geissler, già proprietario d'alberghi, condannato tempo fa a quattro anni di prigione a Parigi, ed al quale si riferisce l'accluso Promemoria. Come dal medesimo risulta, tutti i passi fatti da più parti – ed anche da S. S. il Papa – per la grazia a favore del disgraziato uomo<di quell'infelice>4 sono finora rimasti infruttuosi. Io non vorrei rinunciare tuttavia alla speranza, che ciò non-
73v
ostante si possa riuscire a muovere il Governo francese a liberare il Geissler. Il R.  Ministro di Prussia presso la Santa Sede è stato invitato poco tempo fa a sottoporre di nuovo a Sua Santità la preghiera dì volersi adoperare con ogni mezzo possibile presso il Governo francese a vantaggio del Geissler.
Io tanto più credo di poter ritenere che un nuovo passo di Sua Santità per il Geissler condurrà al desiderato fine, in quanto che Sua Maestà il Re di Spagna è stato nel frattempo interessato al caso, e, come non dubito, farà da parte sua i passi opportuni presso il Governo francese.
Avuto riguardo alle benevole disposizioni colle quali sono state trattate le domande <rivolte>5 dalla Santa Sede al Governo Imperiale in favore di condannati francesi, credo di poter pregare V. E. di voler, anche da parte Sua, attirare l'attenzione di Sua Santità sullo speciale valore che il Governo Imperiale attribuisce ad un miglioramento della sorte del Geissler e sul fatto che il Suo aiuto non è chiesto per un indegno.6
Né vorrei omettere nello stesso tempo di far rilevare che un intervento di Sua Santità coronato da successo nei pochi casi di questo genere, per i quali la Sua
74r
mediazione è chiesta da parte tedesca, ci renderebbe notevolmente più agevole di ottenere di fronte <d>7 alle autorità militari la maggior possibile condiscendenza riguardo alle domande di grazia presentate dalla Santa Sede a favore di condannati stranieri".
Chinato al bacio della S. Porpora con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di rassegnarmi
dell'Eminenza Vostra Reverendissima Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
73r, oberhalb des Textes hds. von unbekannter Hand, vermutlich vom Empfänger, in blauer Farbe notiert: "AA. EE.".
1Hds. eingefügt von Pacelli.
2Hds. gestrichen und eingefügt von Pacelli.
3Hds. gestrichen von Pacelli.
4Hds. gestrichen und eingefügt von Pacelli.
5Hds. eingefügt von Pacelli.
6"Avuto riguardo […] un indegno" hds. am roten Seitenrand von unbekannter Hand markiert, vermutlich vom Empfänger.
7Hds. gestrichen und eingefügt von Pacelli.
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 26. Oktober 1917, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 2600, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/2600. Letzter Zugriff am: 18.07.2024.
Online seit 31.12.2010, letzte Änderung am 15.02.2016.