Dokument-Nr. 8112
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 18. Februar 1918

Regest
Der Militärkaplan des Lagers "Cellelager", Aloys Beckmann, berichtet über italienische Geistliche, die keine Hilfspäckchen erhalten und empfiehlt diese dem Heiligen Stuhl, damit sie versorgt werden. Des Weiteren bittet Giulio Ragnolo OCart, einem Kartäuserkonvent seine Adresse mitzuteilen. Daneben bitten sämtliche Geistliche des Lagers um ein Exemplar des Codex Iuris Canonici.
Betreff
Per gli ecclesiastici italiani prigionieri a Cellelager
Eminenza Reverendissima,
Il sacerdote Alois Beckmann, cui è affidata l'assistenza religiosa dei prigionieri nel campo di Cellelager, mi scrive che vari ecclesiastici italiani ivi internati, i quali o non hanno parenti o da molto tempo non sono più in relazione con essi, ed a cui quindi non giunge nessun pacco dall'Italia come agli altri prigionieri, desiderano riceverne dall'Italia o dalla Svizzera. La spedizione potrebbe esser fatta complessivamente all'indirizzo dal Cappellano militare Agostino Grava, religioso francescano di Revino Lago (Ceneda), Block B, Baracca 28. Inoltre lo scolastico Certosino Giulio Ragnolo, N. 2534 Block B prega di comunicare a qualche Convento di Certosini il suo attuale indirizzo. Finalmente tutti i sacerdoti e chierici del menzionato campo chiedono una copia del Codex i uris canonici .
Nel raccomandare pertanto tali richieste alla inesauribile carità dell'Eminenza Vostra Reverendissima, m'inchino umilmente al bacio della Sacra Porpora e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
27r, oberer Seitenrand hds. von unbekannter Hand, vermutlich vom Empfänger notiert: "urge"
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 18. Februar 1918, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 8112, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/8112. Letzter Zugriff am: 24.05.2024.
Online seit 20.12.2011, letzte Änderung am 19.12.2012.