Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 7107

[Erzberger, Matthias]: 1. Perdite della Quadruplice Intesa in prigionieri e in forze combattenti, nel mese di luglio 1917. 2. Attacchi aviatori sulla Germania, nel luglio 1917. 3. La proporzione delle forze nella guerra mondiale, 28. August 1917

77r
I. Perdite della Quadruplice Intesa in prigionieri e in forze combattenti, nel mese di luglio 1917.
a) In terra.
Il mese di luglio portò seco, in Oriente ed in Occidente, grandissime azioni militari. In Occidente gli eserciti tedeschi, procedendo a fortunosi assalti parziali, hanno potuto migliorare le loro linee sull'Iser, sull'Aisne e nella Champagne. In queste operazioni i Francesi lasciarono nelle mani dei Tedeschi:
287 ufficiali,
7.348 uomini di truppa, e
75 mitragliatrici.

Gli Inglesi, che nell'ultima decade di luglio iniziarono nelle Fiandre una nuova e potente offensiva, perdettero, oltre i morti e i feriti:
47 ufficiali,
3.400 uomini di truppa, e
70 mitragliatrici.

Alla relativa tranquillità nel fronte italiano corrispondono le piccole cifre di prigionieri, ascendenti a:
2 ufficiali,
286 uomini di truppa, e
2 mitragliatrici.

In Oriente gli eserciti tedeschi risposero all'offensiva russa con una potente controffensiva; che,
77v
iniziata verso la metà di luglio, è riuscita a ripulire dal nemico quasi tutta la Galizia. Dal 19 luglio, giorno dello sfondamento a Zborow, al 18 agosto, i Tedeschi hanno riportato:
655 ufficiali,
41.300 uomini di truppa,
257 cannoni,
546 mitragliatrici,
191 lancia-mine,
50.000 fucili,
25.000 maschere di protezione,
14 automobili blindate,
15 autocarri,
2 treni corazzati,
6 treni ferroviari carichi,
26 locomotive,
218 vagoni ferroviari,
infine grandi quantità di munizioni e di vettovaglie.

Nell'epoca immediatamente precedente, e più precisamente fino al 19 luglio, era stata notificata sul fronte russo la cattura di
117 ufficiali,
8.644 uomini di truppa,
47 cannoni, e
41 mitragliatrici.

Inglesi, Francesi, Italiani hanno dunque perduto complessivamente:
78r

336 ufficiali,
11.034 uomini di truppa, e
147 mitragliatrici.

Dal primo luglio al 18 agosto i Russi perdettero, oltre ad una grande quantità di materiale da guerra,
655 ufficiali,
49.944 uomini di truppa,
304 cannoni, e
587 mitragliatrici.

b) In mare.
1. Marina da guerra.

L'Intesa perdette nel mese di luglio le seguenti navi da guerra:
1 vascello di linea inglese, il"Vanguard" (in seguito ad esplosione) 23.400 tonnellate
1 incrociatore inglese, l'"Ariadne" (colato a picco da un sommergibile) 11.150 tonnellate
1 incrociatore ausiliario inglese l'"Otway" (mediante sommergibile) 12.077 tonnellate
1 incrociatore ausiliario inglese, il "Redbreast" (mediante sommergibile) 1.313 tonnellate
1 incrociatore ausiliario inglese, il "Kermaker" (mediante sommergibile) 833 tonnellate
1 subacqueo inglese, il "C 34" (mediante sommergibile) 710 tonnellate
1 cacciatorpediniere inglese (mediante sommergibile) 1.000 tonnellate
1 cacciatorpediniere inglese (mediante sommergibile) 1.000 tonnellate
1 pescamine inglese (in seguito ad esplosione) 500 tonnellate
78v

1 sommergibile francese, l'"Ariane" (mediante sommergibile) 550 tonnellate
1 torpediniera russa (urtata su mina) 500 tonnellate
Totale: 11 navi da guerra stazzanti 53.033 tonnellate.

2. Marina mercantile.

Secondo un comunicato ufficiale dell'Ammiraigliato della Marina germanica, sommergibili o mine delle Potenze Centrali hanno colato a picco nel mese di luglio ai paesi dell'Intesa:
navi mercantili per una stazza complessiva di 811.000 tonnellate di registro.
I resultati [sic] dal febbraio 1917 danno la seguente tabella:
febbraio 781.500 tonnellate natanti
marzo 885.000 tonnellate natanti
aprile 1.091.000 tonnellate natanti
maggio 869.000 tonnellate natanti
giugno 1.016.000 tonnellate natanti
luglio 811.000 tonnellate natanti

Col resultato del luglio, e aggiuntevi le perdite rese note più tardi ammontanti a 13.000 tonnellate di registro, le navi mercantili colate a picco all'Intesa nei primi 6 mesi della guerra subacquea illimitata, danno un resultato complessivo di:
5 milioni e 495.000 tonnellate di registro.
79r


c) Nell'aria.

Nel mese di luglio le Potenze dell'Intesa hanno perduto i seguenti aeroplani e palloni frenati:

aeroplani palloni frenati
nello scacchiere occidentale 220
negli altri scacchieri 16 34
Totale 236 34

Nel medesimo spazio di tempo i Tedeschi perdettero:

aeroplani palloni frenati
nello scacchiere occidentale 52
negli altri scacchieri 8
Totale 60

Degli aeroplani perduti dall'Intesa sono
caduti nelle mani dei Tedeschi 98
precipitati al di là delle linee tedesche 115
costretti ad atterrare 23

Un raffronto fra le perdite dell'Intesa e quelle dei Tedeschi nel solo mese di luglio, mostra che l'Intesa ha perduto un numero di aeroplani quattro volte maggiore di quello dei Tedeschi. Questo semplice raffronto è eloquentissimo e dimostra quanto grande sia il valore degli aviatori tedeschi e l'abilità dei nostri costruttori di velivoli.
In Inghilterra, per fuorviare l'attenzione
79v
pubblica da questo sfavorevolissimo bilancio dell'Intesa, si compilano liste mensili in cui vengono dati come perduti solo quegli aeroplani inglesi che non ritornano alla loro base, mentre si calcolano all'avversario come perdite assolute tutti gli aeroplani che, sebbene colpiti e lievemente danneggiati, riescono tuttavia a sfuggire al nemico. Sembra che in Inghilterra sia generalmente conosciuto questo grossolano modo di procedere nella compilazione del bilancio delle perdite, perché Sardonix nel "New Statesman" del 18 luglio, scrive:
"Evidentemente i rapporti ufficiali non tengono conto dei nostri aeroplani colpiti e danneggiati. Finché essi non vengono dichiarati definitivamente "dispersi", finché, cioè, non sono precipitati al di là delle linee nemiche, nulla si dice di essi. Con questo modo di procedere i giornalisti ingenui e il pubblico inglese vengono tratti in inganno. Un tal genere di furbizia a buon mercato, di cui si fa grande abuso nei rapporti sui combattimenti aerei, ricorda troppo gli ingannevoli bollettini settimanali sulle perdite delle navi."
Un migliore omaggio alla verità dei bollettini germanici, davvero, non ce lo attendevamo tanto presto dai signori Inglesi.

II. Attacchi aviatori sulla Germania nel luglio 1917.

Nel mese di luglio l'Intesa ha proceduto a 9 attacchi aerei su terra germanica, rovesciando su città
80r
aperte e villaggi circa 650 bombe. Gli attacchi sono stati diretti, nella maggior parte dei casi, contro le regioni industriali occidentali tedesche. Grazie alla grande efficienza delle misure difensive non è mai riuscito all'Intesa nemmeno di avvicinarsi, nonché danneggiare, gli impianti militari magnificamente difesi. Gli aeroplani nemici si son sempre guardati bene di entrare nel raggio della portata dei nostri antiaerei. Anche l'offensiva aerea in grande, avvenuta nella notte dal 6 al 7 luglio nella quale parteciparono 87 aeroplani, rimase senza successo. In una sola incursione i danni agli edifici furono gravi. Soffrirono specialmente il convento delle Suore Francescane, alcune abitazioni di Treviri e si ebbero a deplorare 8 morti e 9 feriti.

III. La proporzione nelle forze nella Guerra Mondiale.

Ecco una breve statistica sul territorio e sulla popolazione delle Potenze belligeranti:
Le Potenze Centrali combattono su un territorio complessivo di
8.358.650 Kmq, con una popolazione di
155.993.200 abitanti,
contro le Potenze dell'Intesa che dispongono di un territorio di oltre
85.892.800 Kmq, con una popolazione di
988.091.000 abitanti.

Gli Stati che hanno rotto qualsiasi rapporto diplomatico cogli Imperi Centrali, dispongono di un ter-
80v
ritorio di
22.028.060 Kmq, con una popolazione di
370.362.000 abitanti.

Fatto un calcolo fra chilometri quadrati e singoli abitanti si viene ad avere la proporzione seguente:

Imperi Centrali Potenze dell'Intesa Stati che hanno rotto i rapporti diplomatici
1 Kmq 10,1 Kmq 2,61 Kmq
1 abitante 6,4 abitanti 2,3 abitanti.

Gli Imperi Centrali combattono, dunque, contro una preponderanza di forze 10 volte superiore in quanto ai Kmq, e 6 volte superiore in quanto agli uomini. Dei 988.091.000 abitanti degli Stati dell'Intesa 289.366.000 sono Europei; di modo che l'Intesa, anche senza le sue sorgenti coloniali e gli aiuti che riceve da tutto il mondo, dispone di una preponderanza numerica più che doppia.
28. 8. 1917
Empfohlene Zitierweise:
[Erzberger, Matthias], 1. Perdite della Quadruplice Intesa in prigionieri e in forze combattenti, nel mese di luglio 1917. 2. Attacchi aviatori sulla Germania, nel luglio 1917. 3. La proporzione delle forze nella guerra mondiale vom 28. August 1917 , Anlage, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 7107, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/7107. Letzter Zugriff am: 26.09.2020.
Online seit 24.03.2010, letzte Änderung am 20.01.2020