Dokument-Nr. 72
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 12. März 1922

Regest
Pacelli teilt mit, dass seine Beschwerde bei der Reichsregierung gegen die drohende Abschaffung der Staatsleistungen an die Kirche in Sachsen dank der Intervention des Reichspräsidenten Ebert erfolgreich war.
Betreff
Sulle prestazioni finanziarie dovute dallo Stato alla Chiesa in Sassonia
Eminenza Reverendissima,
Nel mio rispettoso Rapporto N. 22515  del 3 Dicembre scorso ebbi l'onore di riferire, fra l'altro, all'Eminenza Vostra Reverendissima circa le energiche rimostranze da me fatte presso il Governo centrale in Berlino, in modo speciale presso il Presidente del Reich Sig.  Ebert, contro la minacciata soppressione delle prestazioni finanziarie dovute dallo Stato alla Chiesa in Sassonia. Tali rimostranze, le quali furono da me ripetute anche all'Incaricato d'Affari sassone in Monaco, sono state coll'aiuto del Signore coronate da successo. Grazie all'opportuno intervento del menzionato Sig. Ebert, anche i socialisti maggioritari hanno votato il 9 corrente nel Landtag a favore della continuazione delle prestazioni anzidette, che rimasero così approvate contro i voti degli indipendenti e dei comunisti.
Lieto di poter dare all'Eminenza Vostra tale annunzio sopra un argomento, che aveva suscitato serie preoccupazioni, m'inchino umilmente al bacio della Sacra Porpora e con sensi di profondissima venerazione mi pregio confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
11r, hds. von unbekannter Hand oberhalb des Textes notiert: "Il Per il rapporto N. 22515, di cui parla nel presente, V. Germania 507"
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 12. März 1922, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 72, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/72. Letzter Zugriff am: 18.06.2024.
Online seit 31.07.2013, letzte Änderung am 25.04.2017.