Dokument-Nr. 982
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 17. April 1918

Schreiber (Textgenese)
PacelliPacelli
[Kein Betreff]
Questa Legazione Prussia comunicami copia istruzioni a Muehlberg circa Vilna. Dopo aver cercato dimostrare causa ritardo soluzione vertenza risale non Governo ma S. Sede, si dich afferma contro tesi V. E. R. che occupante è rappresentante, non successore, e quindi entra senz'altro nei diritti del rappresentato. Poiché situazione Vilna insostenibile, Governo prega accettare sollecitamente uno dei due suoi candidati o esprimere motivi opposizione contro essi. Soggetti proposti dalla S. Sede inaccettabili; Uszyllo apertamente amico Polacchi, Matulewicz incapace perché, sebbene dotto, assolutamente inesperto vita politica. Se S. Sede non desidera a Vilna candidati Governo, questo sarebbe soddisfatto anche traslazione colà Mons. Karewicz e nomina Olscewski o Giovanni Matzulewicz [sic] Amministratore Kowno. In ogni caso Governo ritiene necessario procedere senza indugio e spera S. Sede per riguardo buoni rapporti tra due Poteri non gli crei ulteriori più a lungo difficoltà. Quanto a Mons. Michalkiewicz Governo prende atto che S. Sede gli lascia mano libera suo allontanamento; ciò però richiede pronta nuova provvista ufficio, giacché altrimenti Capitolo da lui completamente polonizzato eleggerebbe un Polacco.
Pacelli
Empfohlene Zitierweise
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 17. April 1918, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 982, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/982. Letzter Zugriff am: 15.06.2024.
Online seit 17.06.2011.