Document no. 17756
Pacelli, Eugenio to Gasparri, Pietro
Berlin, 28 March 1927

Summary
Pacelli bestätigt den Erhalt einer Weisung Gasparris zur Lage der verfolgten Katholiken in der Sowjetunion und insbesondere des apostolischen Administrators in Charkow Ilgin. Weisungsgemäß schaltete der Nuntius Reichskanzler Marx ein, der versprach, sich der Angelegenheit anzunehmen.
Subject
Sulla situazione dei cattolici in Russia ed in particolare sul sacerdote Ilgin
Eminenza Reverendissima,
Mi è pervenuto ieri mattina il venerato Dispaccio dell'Eminenza Vostra Reverendissima N. 888/27 in data del 23 corrente, relativo alla situazione dei cattolici in Russia, ed in particolare al caso del sacerdote Ilgin.
Nel pomeriggio stesso di ieri ho avuto occasione d'intrattenermi col Sig. Cancelliere del Reich, Dr.  Marx , cui ho raccomandato vivamente la cosa nel senso indicato dall'Eminenza Vostra, mostrandogli anche l'interesse politico che ha la Germania di agire in favore dei cattolici in Russia, massime per ciò che concerne quelli di lingua tedesca. Avendomi egli fatto sperare che si sarebbe occupato con premura di questo affare di tanta importanza, gli ho scritto oggi una lettera personale, nella quale, sempre nei termini del sullodato Dispaccio, ho esposto i desideri
21v
della Santa Sede al riguardo.
Riservandomi di comunicare all'Eminenza Vostra, appena mi sarà noto, l'esito di questo passo, m'inchino umilmente al bacio della Sacra Porpora, e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Pacelli Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico.
Recommended quotation
Pacelli, Eugenio to Gasparri, Pietro from 28 March 1927, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', document no. 17756, URL: www.pacelli-edition.de/en/Document/17756. Last access: 24-05-2024.
Online since 25-02-2019, last modification 01-02-2022.