Document no. 20974
Schulte, Karl Joseph to Pacelli, Eugenio
Köln, 27 August 1927

(Traduzione)
Eccellenza Reverendissima,
Sua Eminenza Revma il Signor Cardinale di Breslavia mi ha trasmesso, e gliene sono gratissimo, copia dell'Esposto presentato alla Nunziatura Apostolica in data del 13 corr. relativo alla circoscrizione delle diocesi. Godo di aver avuto col detto Esposto una idea delle proposte fatte dalla Conferenza di Fulda su quell'argomento. Forse non è superfluo che io, terminata la Conferenza, manifesti a V. E. il mio parere intorno ai punti relativi a Colonia.
In quanto alla proposta N. I (diocesi di Aquisgrana, comprendente il distretto governativo di Aquisgrana ed i circondari o città di Grevenbroich, Rheydt, München-Gladbach e Krefeld) mi dichiaro d'accordo.
Il piano di una diocesi nella regione industriale renano-westfalica con sede, per esempio, in Essen, di cui si fa parola, come di cosa riservata all'avvenire, al N. II, fu presentato, come rilevo dai documenti qui rimessimi, dal mio Vicario Generale in risposta ad una lettera dell'Eminentissimo Cardinale di Breslavia in data del 4 corr., la quale toccava anche questo punto. Il Vicario Generale però espressamente notava che il suo era un parere puramente personale, non avendo egli potuto mettersi in comunicazione colle Autorità competenti. Ora, io ritengo non del tutto felice la proposta di circoscrizione territoriale suggerita per una tale diocesi dal mio Vicario Generale, non solo a causa della opposizione del Vescovo di Paderborn, venuta recentemente a mia conoscenza, ma anche per sé stessa. Il territorio progettato sarebbe troppo vasto. Inoltre il piano esposto al N. III di erigere la
284v
parte renana della diocesi di Münster, a destra ed a sinistra del Reno, in una propria diocesi, sarebbe ad esso<a>1 di impedimento, anche per ciò che riguarda la riva destra del fiume.
L'Emo Bertram, del resto, nella lettera alla Nunziatura Apostolica si è servito in questo argomento di una formula molto circospetta, lasciando la possibilità per l'avvenire di nuove migliori proposte intorno alla esteriore configurazione della diocesi eventualmente erigenda con centro in Essen. Approvo pienamente quella formula. Le rettifiche dei confini diocesani proposte dal mio Vicario Generale riguardano tre o quattro piccole par<rr>occhie2, che Colonia dovrebbe cedere a Treviri ed a Münster, ed una piccola par<rr>occhia3 in un sobborgo di Barmen, la cui cessione da parte della diocesi di Paderborn a Colonia, cui appartiene Barmen, è senza dubbio motivata dalla utilitas Ecclesiae. Tali rettifiche sono tutte minoris momenti, e la miglior cosa è di rimetterne la trattazione alle Curie Vescovili interessate; quando poi queste saranno d'accordo, la cosa si proporrà alla S. Sede. Non è opportuno di farne materia dei negoziati per il Concordato.
Tutto considerato, ho l'impressione che in quest'anno le discussioni in Fulda per la nuova circoscrizione siano state proficue.
Un'altra questione però è se nello stadio attuale delle trattative sia espediente di far intervenire i Capitoli cattedrali nelle questioni relative alla circoscrizione.
Coi consueti sensi di fedele venerazione ed ossequio sono
Dell'Eccellenza Vostra
devotissimo
(firmato) C. J. Card. Schulte
Arcivescovo di Colonia.
1Hds. vermutlich von Centoz gestrichen und eingefügt.
2Hds. vermutlich von Centoz gestrichen und eingefügt.
3Hds. vermutlich von Centoz gestrichen und eingefügt.
Recommended quotation
Schulte, Karl Joseph to Pacelli, Eugenio from 27 August 1927, attachment, in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', document no. 20974, URL: www.pacelli-edition.de/en/Document/20974. Last access: 19-07-2024.
Online since 20-01-2020.