Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 17815
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
Berlin, 12. Oktober 1925

Schreiber (Textgenese)
PacelliPacelli
Betreff
Il viaggio a Berlino del Sig. Cicerin e la politica del Governo dei Soviety
Stamane ho avuto occasione di intrattenermi con questo ottimo Ambasciatore di Francia, Sig. de Margerie, il quale in modo strettamente riservato mi ha comunicato sul viaggio del Sig. Cicerin, Commissario del popolo per gli affari esteri in Russia, e sull'attuale politica del Governo dei Soviety alcune notizie, che potranno forse essere non prive di interesse per la S. Sede.
Il Sig. Cicerin, prima di venire in questa Capitale, si è recato, come è noto, a Varsavia, ove con ostentative manifestazioni di amicizia verso la Polonia ha cercato di allarmare la Germania. Venuto poi a Berlino, egli si era proposto di "sabotare" il progettato patto di garanzia e di impedire che la Germania entrasse nella Lega Società delle Nazioni, attaccando, fortemente anche in varie in-
69v
terviste concesse alla stampa, fortemente l'Inghilterra. In una colloquio avuto col Sig. de Margerie il Cicerin si è egualmente sforzato di eccitarlo contro il Governo brittannico, facendogli, tra l'altro, rilevare come questo, ogniqualvolta la Francia aveva voluto obbligare la Germania ad adempiere gli obblighi ad essa imposti dal trattato di Versailles, ne aveva sempre [ein Wort unlesbar] ostacolato l'azione. Ma l'Ambasciatore, di Francia, con profonda delusione del Cicerin, è rimasto e freddo di fronte a simili eccitamenti ed ha anzi ha risposto e al Commissario del popolo che le relazioni fra tra la Francia e l'Inghilterra sono [ein Wort unlesbar] del tutto normali e normali ed amichevoli. Da parte sua il Sig. Chamberlain per mezzo dell'Ambasciatore d'Inghilterra in Berlino, Lord d'Abernon, ha fatto significare al Sig. Cicerin che la Gran Bretagna non pensa in alcun modo a condurre una Crociata contro i Soviety né ad intervenire nella politica interna della Russia. Il Commissario del
70r
popolo ha visto così crollare tutto il suo primitivo piano e sembra che ora pensi, ed penserebbe inclinerebbe quindi ora, se la Germania, come tutto sembra, entrerà nella Società delle Nazioni, di a seguirne l'esempio.
Il Sig. de Margerie haveva , del resto, l'impressione che il Cicerin egli sia [ora] attualmente disposto a regolare molte cose, non esclusa la situazione della Chiesa cattolica in Russia.
Chinato Quanto alla malattia di diabete, da cui il Cicerin Commissario del popolo sarebbe [afflitto], affetto, i medici di Berlino, sempre secondo quanto ciò che mi ha detto l'Ambasciatore di Francia, avrebbero constatato trattasi di cosa non grave. Egli Il Commissario dei Soviety E Il Cicerin si recherà Giovedì prossimo per una cura a Wiesbaden, ove resterà resterà tre settimane, e poiché in quella città si trovano dimorano non pochi profughi russi monarchici, le truppe francesi di occupazione dovranno esercitare una speciale vigilanza per tutelare la di lui protezione<.> del Commissario dei Soviety
Chinato
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 12. Oktober 1925 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 17815, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/17815. Letzter Zugriff am: 04.08.2020.
Online seit 24.06.2016