Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 4644
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
[München], 15. November 1917

Schreiber (Textgenese)
Stenotypist
[Kein Betreff]
Comunicato verbalmente qui Monaco Conte Hertling contenuto cifrato V. E. R. N. 8.
Comunicato anche contenuto cifrato N. 12. Cancelliere non crede affatto Austria pensi annessioni. Da me interrogato, ha detto non ritenere attuale momento opportuno nuova azione pontificia pace, sebbene Czernin desideri e spinga molto fine guerra e Imperatore Austria avrebbe voluto chiedere Santa Sede far comprendere Italia che, se non viene subito trattative, avrà rovine e rivoluzione. Cancelliere invece non crede possibile staccare Italia da Inghilterra, dalla quale dipende per viveri e carbone. Czernin avrebbe pure voluto entrare subito negoziati pace con Russia, ma Cancelliere ritenuto ciò inattuabile, non essendovi ancora Governo stabile, con cui trattare. Circa Alsazia-Lorena Conte non sarebbe personalmente contrario rettifica confini, cedendo alcuni punti nazionalità francese, ma stima opportuno Santa Sede non entri in tale questione. Quanto parlamentarizzazione, Cancelliere ammette che parlamentari idonei siano chiamati Governo, ma giudica impossibile introduzione vero sistema parlamentare a causa carattere federale Impero. Riforma elettorale Prussia inevitabile, ma Conte non divide timore alcuni cattolici, fra cui Cardinale Colonia, circa conseguenti pericoli specialmente per scuola confessionale.
Pacelli
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 15. November 1917 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 4644, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/4644. Letzter Zugriff am: 12.11.2019.
Online seit 24.03.2010