Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 4955
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 30. Oktober 1917

Regest
Pacelli beantwortet verschiedene Fragen Gasparris zum bayerischen Nuntiaturgebäude. Das Haus gehört nicht dem Heiligen Stuhl, sondern der bayerischen Militärverwaltung und ist in schlechtem Zustand; die Mietkosten belaufen sich auf 5.000 Mark jährlich, die ganz vom Nuntius getragen werden; die Einrichtung gehört zum Großteil der Militärverwaltung und ist von mäßigem, aber nicht ganz unangebrachten Niveau. Dem Heiligen Stuhl gehöre immerhin die Einrichtung des Schlaf- und Arbeitszimmers des Nuntius (einst von Kardinal Frühwirth), die der Kapelle, die des Schlaf- und Arbeitszimmers des Auditors und des Sekretärs sowie die der Zimmer der vier Hausangestellten, zudem zwei Tresore, die Beleuchtungsanlage, eine gering ausgestattete Büchersammlung und ein Automobil, ein Geschenk Erzbergers. Pacelli zählt den Bestand an Wäsche und Geschirr auf, wobei ein großer Teil der Wäsche der Kapelle ein Geschenk von Frühwirth und der Leiterin der Missionsvereinigung Katholischer Frauen und Jungfrauen in Pfaffendorf sei. Angesichts der Tatsache, dass ein neuer Sitz für die Nuntiatur nach dem Krieg gebaut werden soll, verzichtet Pacelli am Schluss auf die Mitteilung weiterer Informationen oder Beobachtungen über das zurzeit bewohnte Gebäude.
Betreff
Sulla residenza della Nunziatura Apostolica di Baviera
In adempimento ai venerati ordini impartitimi da V. E. R. col Suo ossequiato Dispaccio N. 45160 in data del 30 Sett. p. p. ho l'onore di rispondere ai quesiti ivi formulati relativamente alla casa ove risiede questa Rappresentanza pontificia in Baviera.
1° quesito
Se la casa è di proprietà della Santa Sede ed in quali condizioni si trova.
Risp. La casa dove risiede la Rappresentanza Pontificia in Monaco di Baviera non è di proprietà della Santa Sede ma dell'Amministrazione militare Bavarese. Essa si trova in cattive condizioni.
2° quesito
Se è tenuta in affitto e se il relativo prezzo sia a carico della Santa Sede o del suo Rappresentante ovvero se l'importo della locazione sia prelevato da qualche fondo o somministrato da pie offerte.
Risp. La detta casa è tenuta in affitto ed il relativo prezzo in Marchi 5000 annui (compreso anche il prezzo di affitto di quasi tutti i mobili della casa medesima) è ad esclusivo carico del Nunzio.
3° quesito
Quale è l'arredamento della casa; quali le condizioni del medesimo; se appartiene, in tutto o in parte alla Santa Sede, e se esiste un apposito inventario di esso.
29v

Risp. L'arredamento della casa è el [sic] disotto del mediocre, quantunque non sia del tutto sconveniente. Esso è in massima parte di proprietà dell'amministrazione militare suddetta. Alla Santa Sede appartengono
1° L'arredamento della camera da letto del Nunzio, in buone condizioni. Fu donato da una pia signora personalmente all'Emo Signor Cardinale Frühwirth, il quale lo ha lasciato alla Nunziatura.
2° L'arredamento della camera da studio del Nunzio (mancano solo divani e poltrone) donato pure dall'Emo prelodato.
3° L'arredamento della Cappella (in discrete condizioni).
4° L'arredamento della camera da letto dell'uditore e del Segretario, nonché delle loro rispettive camere da studio in mediocri condizioni.
5° L'arredamento delle camere per 4 domestici in discrete condizioni.
6° Due Casse-forti
7° L'impianto dell'illuminazione elettrica, coi relativi lampadini ecc.
8° Una biblioteca fornita di non molti libri.
9° Automobile donato dal Sig. Erzberger
4° quesito
Altrettanto dicasi nei riguardi della biancheria non personale, delle stoviglie e di tutto ciò che trovasi nella Nunziatura Apostolica.
Risp. La biancheria non personale e di proprietà della Santa Sede è la seguente:
10 lenzuola nuove
16 lenzuola molto usate
30 federette
55 asciugamani usati
3 tovaglie pei pranzi ufficiali
30r

48 salviette pei pranzi ufficiali
48 salviettine per Thé
24 piccole salviette
6 tovaglie comuni
25 serviette comuni
3 tovaglie colorate per colazione
16 materasse
19 cuscini
12 coperte di lana
6 coperte trapuntate vecchissime
5 copertine
Biancheria per la Cappella (di cui una notevole parte donata dall'Emo Frühwirth e dalla Signorina Schynse, Direttrice della "Missionsvereinigung Katholische Frauen und Jungfrauen in Pfaffendorf")
16 tovaglie per l'altare
74 purificatori
35 Corporali
21 Palle
10 Camici
32 Amitti
6 cingoli
1 rocchetto
3 Pianete bianchi, 2 rosse, 2 verdi, 2 violane, 2 neri, un piviale tutto in ottimo stato.
30v

Servizi da tavola
12 piatti in argento
1 cassetta con 12 cucchiai, 12 forchette e 12 coltelli in arg.
1 cassetta con 2 forchettine per pesce, 1 coltello per formaggio, 1 per burro, 2 forchettoni per pesce, 2 per insalata, 1 coltello per arrosto e 6 forchette, in argento,
Un servizio di posate per 18 persone in argento (?),
un servizio ordinario di posate per 6 persone in metallo argentato.
un servizio di piatti in porcellana di Francia per 18 persone,
un servizio di piatti per 12 persone in porcellana,
un servizio di bicchieri di cristallo per 18 persone
un centro di tavola in metallo con specchio,
due candelabri per la tavola in metallo (?)
due trionfini in cristallo ed [sic] metallo per la tavola
due coppe in argento e cristallo,
altre stoviglie di pochissimo valore,
un servizio di piatti e bicchieri per tutti i giorni.
Siccome poi, come a V. E. è ben noto, sarà dopo la fine della guerra costruita una nuova residenza per questa Nunziatura, mi dispenso dal [sic] aggiungere altre notizie, osservazioni ed indicazioni in proposito.
Inchinato ecc.
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 30. Oktober 1917 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 4955, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/4955. Letzter Zugriff am: 10.07.2020.
Online seit 24.03.2010, letzte Änderung am 12.01.2016