Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 10738
De Lai, Gaetano an Pacelli, Eugenio
Rom, 30. Dezember 1924

[Kein Betreff]
Illmo e Revmo Signore,
Il dubbio sollevato dalla S. V. Rma, se all'attuale Vicario Castrense competano le facoltà concesse agli antichi Vicari Castrensi di Prussia e dell'impero è senza dubbio ben fondato. Per il che è necessario che egli chieda l'estensione della sua giurisdizione sulla Reichswehr e la sanatoria di quegli atti, della cui validità si può dubitare, particolarmente circa i matrimoni.
In ogni modo, poi, siccome il detto Vicario domanda le facoltà quinquennali, fra cui vi sono anche quelle pei matrimoni, prego la S. V. di far conoscere al medesimo che tal concessione non è possibile nei tempi normali. E se fu concessa con qualche larghezza pel passato, ciò avvenne specialmente per la guerra. Mentre ora a tutti i Vicari Castrensi le facoltà sono state ristrette a quelle del ministero della predicazione e dell'amministrazione dei sacramenti in casi determinanti, com'Ella credo che conosca.
258v
Con sensi di particolare ossequio mi professo
della S. V. Rev.ma
affmo come fratello
+ G. Card. De Lai Ves. di Sabina
Segret.
Empfohlene Zitierweise:
De Lai, Gaetano an Pacelli, Eugenio vom 30. Dezember 1924 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 10738, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/10738. Letzter Zugriff am: 20.08.2019.
Online seit 18.09.2015, letzte Änderung am 01.09.2016