Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 5785
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 20. Juni 1921

Regest
Pacelli bestätigt den Erhalt der päpstlichen Spende in Höhe von 100.000 Lire für den Präsidenten des Vereins "Kinderheim", Georg Maria Staab, zur Errichtung des Kinderheims "Marienruhe" auf dem ehemaligen Truppenübungsplatz Hammelburg. Der Nuntius gibt zu bedenken, dass der Verein erhebliche Zuwendungen aus Holland erhalten habe, während viele andere Institute für notleidende Kinder lediglich einen geringen Anteil von den päpstlichen Spenden erhalten hätten und sich vernachlässigt fühlen könnten, so beispielsweise die Schwestern vom Heiligen Kreuz in Altötting, die derzeit die Gründung eines neuen Kindergartens anstrebten. Pacelli schlägt deshalb vor, Staab 100.000 Mark zu übergeben und das übrige Geld anderen Einrichtungen zu zuweisen.
Betreff
Sulla supplica del Signor Giorgio M. Staab di Würzburg
Eminenza Reverendissima,
Insieme alla somma di centomila lire mi è pervenuto il venerato Dispaccio dell'Eminenza Vostra Reverendissima N. B=21675 in data del 2 corrente, relativo alla supplica del Signor Giorgio M. S taab , di Würzburg, Presidente della Lega "Asilo Infantile".
Poiché l'Eminenza Vostra si degna di incaricarmi del recapito di detta somma al sullodato Signore "come e quando lo giudicherò opportuno", mi sia permesso di sottometterLe rispettosamente e subordinatamente le seguenti osservazioni:
Per quanto degno della particolare benevolenza di Sua Santità sia il grande asilo costruito negli accampamenti di Hammelburg, è certo tuttavia, da una parte,
6v
che il medesimo ha ricevuto già specialmente dall'Olanda rilevanti sussidi e, dall'altra, che numerosi altri simili istituti cattolici per bambini poveri in Germania versano nelle più difficili condizioni, ai quali <mentre ad essi>1 della comune elargizione Pontificia, distribuita dai Revmi Vescovi, non è toccata, com'è naturale, se non una quota relativamente assai piccola. Anche in questi giorni, ad esempio, la Superiora delle Religiose della S. Croce in Altötting (Baviera) mi supplicava instantemente d'invocare il caritatevole aiuto di Sua Santità a favore di un progettato ed urgente nuovo Asilo, per il quale fanno di gran lunga difetto i necessari mezzi finanziari. Allorché quindi si verrà a conoscere che l'Asilo di Würzburg <Hammelburg>2 ha ricevuto dal Santo Padre un così straordinario sussidio, ciò non potrà non suscitare in non pochi altri, che si crederanno invece trascurati, un certo senso di pena.
In vista di ciò, lascio all'Eminenza Vostra di giudicare se non sia opportuno di trasmettere al Sig.  S taab, per esempio, la già vistosa e generosissima
7r
oblazione di centomila Marchi, impiegando la rimanente somma a vantaggio di altri simili e bisognosi Istituti.
In attesa pertanto dei venerati ordini dell'Eminenza Vostra, m'inchino umilmente al bacio della Sacra Porpora e con sensi di profondissima venerazione ho l'onore di confermarmi
Di Vostra Eminenza Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
7r, hds. neben der Textpassage "oblazione [...] confermarmi" von unbekannter Hand, vermutlich vom Empfänger, notiert: "(Va bene faccia come crede)".
1Hds. gestrichen und eingefügt von Pacelli.
2Hds. gestrichen und eingefügt von Pacelli.
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 20. Juni 1921 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 5785, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/5785. Letzter Zugriff am: 24.08.2019.
Online seit 14.05.2013