Datenschutz Impressum

Dokument-Nr. 4002
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro
München, 19. Juli 1917

Regest
Pacelli berichtet über die Reden Erzbergers bei den geheimen Sitzungen im Hauptausschuss des Reichstags am 3., 6., 7. und 9. Juli 1917, die Erzberger ihm zusammen mit einer Chronik der Regierungskrise zukommen ließ. Erzbergers Reden sind übertrieben pessimistisch, enthalten aber zahlreiche Tatsachen und wichtige Informationen. Die Staatsdokumente sind streng vertraulich und Pacelli mit Zustimmung des Reichskanzlers zur Information des Papstes übergeben worden. Erzberger beurteilt den neuen Kanzler folgendermaßen: Michaelis sei ein energischer und entschlossener Mensch, in internationalen Angelegenheiten jedoch ein unbeschriebenes Blatt. Obzwar Anhänger der protestantischen Gemeinschaftsbewegung, sei er den Katholiken gegenüber objektiv und gerecht eingestellt.
Betreff
Invio di documenti intorno alla situazione della Germania ed alla recente crisi governativa
Eminenza Reverendissima,
Il Signor Deputato Erzberger mi ha testé inviato copia dei discorsi da lui pronunciati nelle sedute segrete della Commissione del Reichstag i giorni 3, 6, 7 e 9 del corrente mese di luglio, insieme ad una cronaca dello svolgimento della recente crisi governativa. I discorsi medesimi sono stati giudicati, anche da uomini di sperimentato senno, come ispirati da un eccessivo pessimismo; il che, del resto, è conforme al carattere alquanto impulsivo dell'ottimo Signor Erzberger, che passa facilmente da un esagerato ottimismo ad una visione troppo nera della situazione. Tuttavia essi (malgrado le molte ripetizioni, ben facilmente spiegabili, data la natura e l'occasione dei discorsi stessi) contengono non pochi dati di fatto, autentiche dichiarazioni e giudizi di uomini del Governo; e sono quindi
2v
utilissimi <insieme alla cronaca suddetta,>1 per conoscere la vera situazione indubbiamente seria in cui si trovano la Germania ed i suoi alleati.
Riguardando i succitati documenti segreti di Stato, il Signor Erzberger me li ha comunicati in via strettamente riservata, col previo consenso espresso del Signor Cancelliere dell'Impero, affinché il Santo Padre sia di tutto pienamente informato. Nel rimetterli pertanto, qui acclusi, con preghiera di cortese restituzione2, all'Eminenza Vostra Reverendissima, compio il dovere di pregarLa, per incarico del più volte menzionato Signor Erzberger, a volersi degnare di prendere le necessarie disposizioni, affinché essi non cadano sotto gli occhi di persone men che sicure.
Credo infine opportuno di aggiungere il giudizio manifestatomi dal medesimo Signor Deputato intorno al nuovo Cancelliere dell'Impero: "Egli ha una volontà molto energica, chiara e determinata; dal punto di vista internazionale
3r
è un foglio assolutamente bianco (ein ganz unbeschriebenes Blatt). Egli è credente convinto ed appartiene alla setta protestante detta Gemeinschaftsbewegung . Verso i cattolici è stato oggettivo e giusto. Non conosce l'estero."
Dopo di ciò, chinato al bacio della S. Porpora con sensi di profondissimo rispetto, ho l'onore di riaffermarmi
della Eminenza Vostra Reverendissima
Umilissimo Devotissimo Obbligatissimo Servo
+ Eugenio Arcivescovo di Sardi
Nunzio Apostolico
2r, obere rechte Seitenecke, hds. von fremder Hand, vermutlich vom Empfänger: "si è accus. ric.".
1Hds. eingefügt von Pacelli.
2"con preghiera di cortese restituzione" hds. unterstrichen, vermutlich vom Empfänger
Empfohlene Zitierweise:
Pacelli, Eugenio an Gasparri, Pietro vom 19. Juli 1917 , in: 'Kritische Online-Edition der Nuntiaturberichte Eugenio Pacellis (1917-1929)', Dokument Nr. 4002, URL: www.pacelli-edition.de/Dokument/4002. Letzter Zugriff am: 19.09.2019.
Online seit 24.03.2010, letzte Änderung am 29.09.2014